Claudia Make-up: dopo il boom del settore beauty, la make-up artist diventa anche "digitale"

webinfo@adnkronos.com

Milano, 18 giugno 2020 - Il 2020, nonostante un inizio anno molto burrascoso, caratterizzato da diversi eventi spiacevoli per l’economia mondiale (Brexit e Coronavirus), ha registrato un importante e costante incremento sul settore beauty e in particolar modo il mercato del make-up. 

L’Italia, in modo particolare, ha influenzato in maniera positiva il boom di questo settore, proprio come si evince dai risultati delle ricerche del Centro Studi di Cosmetica Italia. 

A conferma di ciò vengono in aiuto i numeri. Il 2019 si è chiuso con un fatturato totale di ben 11,9 miliardi di euro e qui l’incremento è del 2,3%, spinto soprattutto dalle esportazioni. Questi numeri aprono uno spiraglio positivo anche sulle stime del 2020, che in linea di massima registrerà un +2,2% per la domanda interna e un 2,9% per l’export. 

Nel corso dell’anno precedente il settore del make-up ha registrato quindi un record assoluto per il suo comparto. Comparto che occupa il terzo posto dopo il vino e la moda nel mercato internazionale. In parallelo al successo del settore beauty troviamo anche grandi traguardi per le figure professionali che vi lavorano, in modo particolare il make-up artist. 

L’evoluzione professionale del make-up artist 

Dietro all’incremento del mercato beauty troviamo una figura professionale che ha visto evolversi il suo ruolo e mestiere. Il make-up artist è cresciuto insieme al suo settore, cercando di stare sempre dietro a tutte le novità del mercato. La sua immagine, il suo lavoro e i suoi consigli si sono dovuti evolvere a 360° affinché potessero raggiungere ogni tipo di customer. Nell’ambito della bellezza, del make-up e della cura di se stessi non esiste un unico senso di marcia ma i target da soddisfare sono numerosi e diversi fra loro. Il make-up artist deve essere in grado di rivolgersi a tutte le generazioni in modo differente l’una dall’altra e cercando di soddisfare le esigenze di ognuno. 

Fra le categorie maggiori di customer alle quali deve far riferimento un make-up artist, troviamo: 

• La generazione Z: un pubblico notevolmente giovane, abituato a venire a conoscenza di ogni tipo di informazione attraverso la tecnologia e tramite immagini e video di breve durata, all’interno dei quali deve essere perfettamente sintetizzato il messaggio. Apparire è importante per la generazione Z e questo aumenta il numero di giovani che si avvicinano e interessano al mondo beauty e make-up. 

• Millennials: la generazione di coloro che sono nati insieme al boom di Instagram e della figura dell’Influencer. Una generazione anche questa caratterizzata dall’apparenza e dalla voglia di dare libero sfogo ai propri pensieri e sentimenti attraverso le istantanee e condividerle con la rete di amicizie virtuali.  

• Generazione Over 35: parliamo dei futuri e future adulte che iniziano a far fronte a quei aspetti estetici che l’età evidenzia, le prime rughe e la voglia di sembrare ancora per qualche anno giovani. Generazione che fatica ad accettare questo tempo che nella frenesia della routine gli scivola via dalle mani e che vuole aggrapparsi agli anni passati con la cura della propria pelle e del proprio fisico. Anche essi presenti sui canali social e con l’attenzione rivolta verso i guru del beauty e i make-up artist. 

• Community LGBT: grazie a loro i confini del make-up sono stati superati e di gran lunga, il trucco e la bellezza non sono più una questione strettamente femminile. Annullata ogni tipo di identità sessuale e porte aperte a chiunque abbia interesse e voglia nel conoscere e sperimentare su sé stessi colori, rossetti, ombretti, maschere di bellezza e creme idratanti. 

Questa customer base così ampia e variegata si tramuta nell’evoluzione professionale del make-up artist che diventa digitale attraverso diversi canali dovrà essere in grado di accogliere tutti i target sopra elencati. 

Ad ogni target il suo canale  

Un progetto multicanale quello del make-up artist che come un abile giocoliere deve saper districarsi e mantenere in equilibrio tutti i canali social e i customer. Il segreto sta nell’individuare e suddividere la piattaforma sulla quale operare, il target alla quale si indirizza e la tipologia di contenuto da condividere. 

Prendendo come esempio 4 grandi e importanti piattaforme possiamo sintetizzare il tutto in questo modo: 

• La nuova app social Tik Tok, caratterizzata da contenuti attention grabber è popolata dalla generazione Z. perciò un make-up artist che vuole lavorare su questo social deve fornire al suo pubblico dei contenuti video molto brevi, divertenti, accompagnati da musica e con scritte brevi e incisive. 

• Il Blog make-up, ovvero il sito personale, il blog appunto del make-up artist, alimentato da articoli informativi professionali il tutto accessoriato da immagini e video di alta definizione, recensione di prodotti e podcast. Il pubblico interessato a questi tipi di contenuto sono specialmente gli Over 35 e i Millennials. 

• Instagram: prima di Tik tok abbiamo visto l’avvento di Instagram, la casa degli Influencer moderni. Attraverso le stories e le immagini di grande qualità si comunica il proprio messaggio alla community dei Millennials. 

• YouTube: questo è il canale per eccellenza del make-up artist, all’interno dei video postati sul suo profilo YouTube, esso può trasmettere tutto il suo lavoro e passione per questo mestiere. 

I video tutorial avvicinano tutte le generazioni a questo mondo e li fanno affezionare al make-up artist. 

La storia di Claudia Neacsu 

In modo analogo si è evoluta anche la figura professionale di Claudia Neacsu, una giovane (classe ’96) e bravissima make-up artist e blogger. La talentuosa Claudia ha fatto della sua passione per il beauty e per il make-up, oltre che un hobby, anche un lavoro. Fin dall’infanzia i rossetti della mamma l’hanno affascinata e dalla prima volta che per gioco ne prese uno dalla sua borsetta non smise più di sognare e costruire il suo futuro a colori come make-up artist. Crescendo, la sua passione non faceva altro che aumentare e il forte desiderio di imparare sempre di più e trasformarlo in un lavoro, l’ha spinta a frequentare un’accademia così da diventare una make-up artist professionale a tutti gli effetti. Durante il suo entusiasmante percorso di studi ha arricchito il suo bagaglio professionale, sperimentando con le sue stesse mani il trucco su altre persone rendendole felici e facendole sentire delle vere dive. La gioia e il sorriso sul viso perfettamente da lei truccato delle sue amiche, famigliari e clienti l’ha spronata a fare e studiare sempre di più. 

Fra le molte cose apprese durante gli anni di apprendimento c’è stato sicuramente l’arte della condivisione. In un mondo come il nostro in cui le informazioni girano a velocità della luce, in cui le persone sono sempre più curiose di conoscere e imparare cose nuove, ha spinto Claudia a condividere con il suo pubblico le sue tecniche di make-up e i suoi consigli beauty all’interno di un blog personale. 

Oltre che nel mondo dell’online, Claudia si dedica al suo lavoro anche nel mondo offline, lavorando come freelance make-up artist. Claudia ci mette tutto il suo impegno e passione per poter trasmettere al suo pubblico contenuti sempre innovativi, accattivanti e professionali e lo fa in diversi modi: Make-up artist nel mondo vero (Covid permettendo), blogger per il suo sito personale e content creator per i canali Social. 

Cosa significa quindi, make-up artist per Claudia? Vi riportiamo la sua risposta: “Letteralmente un’ artista del make-up. Il trucco ha molto in comune con l’arte figurativa, in particolare con il disegno e la pittura. Il viso diventa la tela e tutti i trucchi sono come le tempere con cui creare un’opera d’arte sempre nuova.” 

Infine, la sua storia e la sua testimonianza vogliono essere un messaggio positivo a tutti coloro che stanno scoprendo le loro passioni e talenti e che vogliono condividerle con tutti nel mondo digital e di non temere nulla, perché quando la passione si unisce alla perseveranza genera solo risultati positivi. Il mondo digital è un mondo generoso e aperto a tutti e soprattutto in costante crescita e offre opportunità a ogni figura professionale, non solo i make-up artist. 

Contatti e Canali 

Blog/Sito web: https://claudia-makeup.com/ 

Linkedin: https://www.linkedin.com/in/claudianeacsu/ 

TikTok: https://www.tiktok.com/@claudianeacsumua/ 

Instagram: https://www.instagram.com/claudianeacsumua 

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCoS7YWMUNACNJBitaRFmolQ 

Google my Business: https://g.page/ClaudiaMake-up?share