Claudio Lippi e la battuta su Elisa Isoardi: imbarazzo a La Prova del cuoco

La battuta hot di Claudio Lippi ad Elisa Isoardi

Tra le new entry della nuova stagione de La Prova del Cuoco c’è anche Claudio Lippi: lo storico conduttore affiancherà Elisa Isoardi per tutto l’anno, portando in dote al programma la sua simpatia e il suo savoir-faire. Eppure, già la prima puntata dello show di casa Rai fa registrare qualche momento di imbarazzo dovuto alle battute dei suoi protagonisti. Ma cosa avrà mai detto l’ex giurato e concorrente di Tale e Quale Show?

LEGGI ANCHE: -- Lo chef de La Prova del Cuoco cacciato da Elisa Isoardi, ecco cosa confessa sul programma

Tra battutine e punzecchiature, La Prova del Cuoco tornerà ai fasti del passato?

Innanzitutto, c’è da dire che La Prova del Cuoco è tornata con la voglia di tornare ai fasti dei tempi di Antonella Clerici, quando se la giocava collocandosi stabilmente sopra il 15% di share. Una cifra che con l’approdo della Isoardi nel programmi è scesa tragicamente ad una media del 12,80%. La nuova stagione è iniziata però con dei buonissimi auspici, ma anche con qualche momento un po’ strano, che ha da subito messo alla prova la bella Elisa.

A fare subito breccia nel cuore del pubblico è stato infatti Claudio Lippi che, proprio rivolgendosi ad Elisa Isoardi, le ha rivolto una battuta decisamente imbarazzante: “Mi auguro che staremo insieme per i prossimi nove mesi e mi auguro che tu non rimani incinta”.

Per un momento, l’ex fidanzata di Matteo Salvini è rimasta basita ma, pur lanciando uno sguardo un po’ strano al collega, ha replicato con una battuta ad effetto, dando vita ad una sfiziosissima gag: “Ma come incinta? Dello Spirito Santo forse. Tranquillo starò con te, mi concentrerò su di te”.

Quel che è certo è che la coppia che si punzecchia funziona, tanto è vero che la produzione ha probabilmente puntato su questo aspetto per rilanciare il cooking show di Rai Uno. Ma cosa avrà voluto davvero dire Claudio Lippi ad Elisa Isoardi? La sua era solo un’innocente battuta o dietro c’è qualche risvolto che noi ancora non conosciamo?

Foto: Kikapress