Claudio Santamaria: ‘Accettare le differenze… ecco la nuova evoluzione umana'

Intervista a Claudio Santamaria, protagonista dell'ultimo film di Gabriele Salvatores "Tutto il mio folle amore", la straordinaria avventura on the road, dall’Italia dell’est fino alle strade deserte dei Balcani, di un padre e un figlio e il loro rapporto tenero, divertente, problematico e fuori dagli schemi. Nel film Santamaria interpreta il padre di un ragazzo affetto da una forma di autismo e ai nostri microfoni dice: "Accettare le differenze di comunicazione sarebbe come costruire un mondo nuovo… ecco la nuova evoluzione umana. Anche se la tecnologia e la società si sono evolute, l'uomo è rimasto fondamentalmente lo stesso". Nel film Santamaria interpreta un cantante - che si autodefinisce il "Modugno della Dalmazia" e ci anticipa l'uscita del vinile con incise le canzoni del film.

Credits: La Biennale di Venezia