Clementi (San Raffaele): "La lotta al virus è già stata vinta"

·1 minuto per la lettura
Massimo Clementi Covid
Massimo Clementi Covid

Mentre alcuni esperti raccomandano prudenza e massima attenzione durante l’estate, per evitare un brusco incremento dei contagi in autunno, Massimo Clementi dell’ospedale San Raffaele di Milano rassicura: “La battaglia contro il Covid-19 è già vinta.

Massimo Clementi commenta l’andamento del Covid in Italia

Massimo Clementi, professore di microbiologia e virologia del San Raffaele di Milano, rassicura sull’andamento dell’emergenza sanitaria. Le limitazioni imposte negli scorsi mesi, le regole anti-contagio ancora vigenti e la campagna vaccinale che procede a ritmi spediti hanno apportato un miglioramento dello scenario pandemico in Italia, che dopo mesi di difficoltà appare finalmente sotto controllo. La paura è ancora diffusa tra molti cittadini, che temono di contrarre il virus. A contrapporsi è il desiderio di riassaporare un clima di normalità, godendosi un’estate che tanti sperano sia all’insegna della spensieratezza, sebbene sia sempre fondamentale prestare attenzione. Regole base come il distanziamento e la mascherina ben indossata restano importantissime.

Intervistato dal Quotidiano Nazionale, Clementi ha dichiarato: “La battaglia contro il Covid-19 è già vinta”.

Massimo Clementi risponde al ministro Speranza: “Battaglia contro il Covid è vinta”

Mentre il ministro della Salute Roberto Speranza ritiene che la lotta al coronavirus non possa dirsi conclusa finché non si arriverà a zero decessi, il professore dell’ospedale San Raffaele si oppone a tali considerazioni.

“Un’affermazione del genere dimostra che la politica sta ancora con entrambe le scarpe dentro la pandemia. Zero forse non esiste per qualsiasi malattia, ma la battaglia contro il Covid-19 è già stata vinta, se ne facciano una ragione”, ha sottolineato. Quindi ha aggiunto: “Chi ci governa continua a considerarlo un nemico imbattibile anche se ormai non ha scampo”.

Massimo Clementi, l’importanza dei vaccini nella lotta al Covid

Ad aver contribuito al miglioramento della curva epidemiologica in Italia sono sicuramente i vaccini anti-Covid, la cui importanza è stata ribadita proprio da Massimo Clementi.

Con i vaccini abbiamo trovato le armi giuste. Se smettiamo di vaccinare perdiamo, il confine è abbastanza sottile. Questo virus non può inventarsi vie di fuga all’infinito, ha i suoi limiti”, ha dichiarato.

Sulla variante Delta, che sta allarmando il Regno Unito e preoccupa per la sua possibile diffusione in Italia, Clementi commenta: “Anche la tanto sbandierata variante Delta va ridimensionata: è vero che si diffonde di più, anche fra i giovani, ma non aumenta il numero dei ricoverati“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli