Cliente deluso brucia la sua Mercedes-AMG, l’assurdo video dalla Russia

redazione@motor1.com (Cesare Cappa)
·3 minuto per la lettura
L'incredibile incendio della Mercedes-AMG 63 S GT Coupé4
L'incredibile incendio della Mercedes-AMG 63 S GT Coupé4

Invece di lamentarsi col servizio clienti Mercedes, un vlogger russo ha scelto la soluzione più drastica

Ricordate il russo che fece cadere la sua Mercedes-AMG G63 da un elicottero, a causa di presunti problemi di affidabilità del suo fuoristrada e di assistenza da parte del service della Stella?

Bene, sembra che il suo gesto, certamente non passato inosservato, stia alimentando una serie di adepti, pronti ad emulare pur di manifestare il proprio dissenso verso la propria vettura. Questa volta infatti il protagonista è un altro vlogger, che ha affrontato problemi simili ma con una Mercedes diversa.

Scontento dell'assistenza, si vendica a modo suo

Il personaggio in questione è Mikhail Litvin, che non ha gradito il servizio di assistenza della concessionaria Mercedes dove ha ha acquistato la sua Mercedes-AMG GT 63 S Coupé4. A quanto pare la sua coupé a quattro porte ha manifestato diversi problemi sin dall'inizio.

E, secondo Mikhail Litvin, il rivenditore non avrebbe fatto nulla per risolvere la questione. Sembrerebbe che il Vlogger si sia rivolto alla concessionaria per ben cinque volte, ma puntualmente il rivenditore avrebbe trovato scuse per non riparare il veicolo o avrebbe semplicemente tenuto la sua auto per un paio di settimane senza ripararla.

Separazione drastica

Alla fine ha scelto la soluzione più drastica per inviare un messaggio a Mercedes-Benz, decidendo di dare fuoco alla sua AMG GT 63 S. La scena si svolge nel bel mezzo di un campo, dove Litvin, grazie a delle taniche di benzina, decide di dare letteralmente fuoco alla propria auto.

Per quanto possa essere una scena drammatica, soprattutto per chi è appassionato del "genere" AMG, il Vlogger ha optato per una conclusione che potremmo definire ironica: infatti, verso la fine, si allontana a bordo di una ZAZ 968m, tipica berlina russa prodotta dalla fine degli anni '70 sino a metà anni '90. Peccato solo che sia stato necessario spingere l'auto.

"Non sono un uomo felice"

Il video nel giro di 24 ore ha già raggiunto oltre 6 milioni di visualizzazioni. Era accompagnato da una descrizione in russo che, tradotta in modo approssimativo, descriveva quali fossero i sentimenti di Litvin per l'auto.

"Ho pensato a lungo a cosa fare della mia auto dopo le tensioni con il rivenditore Mercedes. E alla fine ho avuto l'idea di darle fuoco! Questo è tutto... la fine. Non sono un uomo felice."

Il video non vale la candela

Non sapremo mai la vera storia che si cela dietro al video, sia che si tratti di un atto volontario dettato dai problemi legati all'auto oppure solo di una trovata pubblicitaria, come l'accusa l'artefice del filmato in cui la G63 cade dall'elicottero.

L'incredibile incendio della Mercedes-AMG 63 S GT Coupé4
L'incredibile incendio della Mercedes-AMG 63 S GT Coupé4

Una cosa però è certa: si tratta di un video decisamente costoso (in Italia l'auto costa come minimo 178.000 euro), pertanto è difficile pensare che i ricavi derivati dalle visualizzazioni di questo filmato su YouTube, siano sufficienti a coprire tutte le spese.

Le ultime prove con le AMG protagoniste