Cliente insulta dipendente di colore a Palermo: cacciato dal B&b

cliente insulta

Un cliente di un bed and breakfast di Palermo insulta un dipendente di colore della struttura e viene sbattuto fuori dai proprietari. La motivazione di un gesto così sgarbato? Gli insulti e le battute razziste rivolte dal cliente a una dipendente. La proprietaria del B&b “La Terrazza sul centro” ha così deciso di chiedere all’uomo, un 70enne originario di Milano, di lasciare immediatamente la sua abitazione. La goccia sarebbe stata l’allusione a una presunta superiorità degli italiani rispetto agli immigrati. La ragazza è infatti nata in Italia ma ha origini ghanesi. “Caro ospite ignorante, per noi nascere a Palermo è sufficiente per essere italiani e se per te i siciliani non lo sono, stattene serenamente a casa tua. Se pensi che il “vero italiano” sia un essere superiore, noi tutti siamo più italiani di te!” si legge nel post dedicato alla vicenda e pubblicato sulla pagina Facebook del B&b.

Palermo, accuse razziste in un B&b

La proprietaria di un B&b di Palermo non ha più resistito al clima di crescente razzismo e ha preso posizione. Si è schierata senza remore contro un proprio cliente, rimettendoci in prima persona, per difendere la dipendente rea di avere origini africane. “W il mondo a colori”, ribadisce la pagina Facebook della struttura. L’escalation di razzismo ha portato circa un mese fa anche alla chiusura di uno stabilimento balneare a Chioggia. Lo staff della struttura è stato accusato di atti violenti e razzismo contro i clienti. Erano arrivati persino a proibire l’ingresso alle spiagge sulla base del colore della pelle