Cliente rifiuta regole anti-COVID, maxi rissa nei camerini del negozio

·1 minuto per la lettura
Getty Images
Getty Images

Aveva con sé diversi indumenti da provare, ma una volta bloccata da una commessa che le vietava l’ingresso in camerino è scoppiata la rissa. E’ successo in un negozio Zara di Saragozza, in Spagna, dove una 30enne ha malmenato commessi e clienti dando vita ad una vera e propria rissa conclusasi con diversi feriti.

Secondo quanto riportato dai quotidiani locali la giovane si stava apprestando a provare dei vestiti poco dopo le 20 quando, avvertita da una commessa che per le regole anti-COVID era possibile portare in camerino solo 4 capi, è scoppiato il putiferio. La 30enne ha prima gettato in faccia alla donna gli indumenti e poi, richiamata anche dagli altri clienti in fila in attesa per provare, ha fatto a botte con le persone presenti.

VIDEO - Test anti-COVID, file chilometriche a Los Angeles

Diversi i clienti intervenuti nel parapiglia per cercare di sedare gli animi, altrettanti i feriti tra gli schiaffi, calci e pugni tirati dalla 30enne. Un’ambulanza si è recata sul posto per medicare due donne, poi trasportate all’ospedale di Montecelo.

La maxi rissa è stata risolta con uno scambio di denunce presso la stazione di polizia locale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli