Clienti danno nomi falsi, 6 camerieri positivi nel ristorante. De Luca: "Stupidità assoluta"

Silvia Renda
·1 minuto per la lettura
SALERNO, ITALY - MAY 07: Vincenzo De Luca Regione Campania president wearing a mask on May 07, 2020 in Various Cities, Italy. Italy was the first country to impose a nationwide lockdown to stem the transmission of the Coronavirus (Covid-19), and its restaurants, theaters and many other businesses remain closed. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images) (Photo: Francesco Pecoraro via Getty Images)
SALERNO, ITALY - MAY 07: Vincenzo De Luca Regione Campania president wearing a mask on May 07, 2020 in Various Cities, Italy. Italy was the first country to impose a nationwide lockdown to stem the transmission of the Coronavirus (Covid-19), and its restaurants, theaters and many other businesses remain closed. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images) (Photo: Francesco Pecoraro via Getty Images)

“Abbiamo avuto 6 contagi a Vico Equense tra i camerieri di un ristorante dove erano andati alcuni ragazzi di Roma che erano venuti in ferie a Capri. Lì abbiamo verificato una cosa strana e incredibile: quando stanotte abbiamo cercato di individuare alcuni dei clienti che avevano frequentato quel ristorante, abbiamo scoperto che avevano dato dei dati falsi. Siamo veramente alla stupidità assoluta”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, intervenuto a un’iniziativa del movimento “Campania Libera - De Luca presidente” a Casoria (Napoli).

“Se andiamo in un ristorante e chiediamo le generalità - ha sottolineato De Luca - questo ci serve perché, in caso di pericolo, l’autorità sanitaria può telefonarti a casa e dirti che sei andato a fare una cena in un momento in cui c’erano tre positivi”. Sempre in riferimento ai 29 nuovi casi di coronavirus registrati in Campania, De Luca ha spiegato che “9 contagi sono legati a un nostro concittadino, tossicodipendente, andato in Serbia una settimana fa. E’ tornato dalla Serbia, ha avuto la febbre, gli amici sono andati a trovarlo a casa, c’erano i familiari: una sola persona, 9 contagi”.

De Luca ha ribadito che “dobbiamo essere responsabili e seri, se facciamo un po’ di sacrificio possiamo governare questa fase di pochi mesi che abbiamo davanti. Cerchiamo di convincerti che finché non abbiamo il vaccino dobbiamo convivere con il virus, e per convivere dobbiamo essere responsabili”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.