Clima: 300mila a cortei in Australia e 800 marce attese negli Usa -2-

Ihr

Roma, 20 set. (askanews) - Innescate dalla paladina della lotta per il clima, la sedicenne svedese Greta Thunberg, le proteste sono diventate un movimento globale. In Australia, hanno ottenuto il sostegno del più ampio movimento ambientalista, ma anche di altre organizzazioni non profit, dei sindacati e di alcuni gruppi industriali.

Le marce di oggi hanno raddoppiato le dimensioni degli scioperi degli studenti di marzo, secondo gli organizzatori. I manifestanti, studenti ma anche adulti, hanno intonato slogan come "non stiamo annegando, stiamo combattendo".

Negli Stati Uniti nel pomeriggio sono attese almeno 800 manifestazioni per salvare il clima.