Clima: 4 milioni in piazza per sciopero globale guidato da giovani

Ihr

Roma, 21 set. (askanews) - Giovani studenti hanno saltato la scuola in massa ieri per unirsi a uno sciopero globale contro i cambiamenti climatici. La militante Greta Thunberg ha dichiarato che "è solo l'inizio", in vista del vertice dei giovani delle Nazioni Unite in programma nella giornata di oggi.

Circa quattro milioni di persone si sono riversate nelle strade delle città di tutto il mondo, secondo gli organizzatori, in quella che si è rivelata la più grande protesta di sempre contro la minaccia rappresentata per il pianeta dall'aumento delle temperature.

Giovani e adulti hanno intonato slogan e agitato cartelli nelle manifestazioni che sono iniziate in Asia e nel Pacifico, quindi in Africa, Europa ed America Latina, prima di culminare negli Stati Uniti dove si trova la stessa Thunberg.

"Il cambiamento sta arrivando, che piaccia o no", ha detto Thunberg, mentre concludeva la giornata di sciopero a New York, dove ha dichiarato che hanno protestato in 250.000.(Segue)