Clima: approvato decreto sanzioni emissioni trasporto marittimo -2-

red/Rus

Roma, 23 lug. (askanews) - L'attività di vigilanza e accertamento è esercitata dal Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, che dipende funzionalmente dal ministero dell'Ambiente. L'irrogazione delle sanzioni spetta invece al Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del Protocollo di Kyoto, quale autorità nazionale competente. I proventi delle sanzioni saranno riassegnati al ministero dell'Ambiente per il finanziamento delle misure di riduzione delle emissioni.

"E' necessario - afferma il ministro Costa - che tutti i settori dell'economia, compreso il settore del trasporto marittimo internazionale, concorrano alla riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra. Con questo provvedimento andiamo in questa direzione. Il contributo di tutti è fondamentale nella battaglia globale per il clima".