Clima, attivisti tentano di occupare l'aeroporto di Amsterdam

webinfo@adnkronos.com

La polizia olandese è intervenuta per sgombrare con la forza centinaia di attivisti di Greenpeace e Extinction Rebellion che hanno cercato di occupare l'aeroporto di Amsterdam. Lo ha reso noto la stessa polizia in un tweet in cui afferma che gli attivisti che si sono rifiutati di lasciare la sala principale dello scalo sono stati scortati all'esterno dell'aeroporto e che sono stati effettuati anche degli arresti, senza specificare il numero.  

Da parte sua Greenpeace, che ha ottenuto l'autorizzazione a continuare la protesta fuori dall'edificio, ha denunciato il fatto che non sia stato approntato un piano climatico per l'aeroporto Schiphol. "Siamo nel mezzo di una crisi climatica ma il principale inquinatore, Schiphol, ha grande spazio per crescere ed inquinare ancora di più", si legge in una dichiarazione pubblicata sul sito dell'organizzazione ecologista.  

I vertici di Schiphol, assicurando che il traffico aereo non subirà variazioni a seguito delle proteste, hanno replicato di aver approntato un piano climatico che prevede una diminuzione delle emissioni a terra con l'utilizzo di veicoli elettrici. "Siamo coscienti che bisogna fare di più: aerei più efficienti e puliti, voli elettrici e combustibile sostenibile", hanno poi aggiunto.