Clima, Draghi ai giovani attivisti: "Non preoccupatevi, vi ascoltiamo"

·1 minuto per la lettura

Un incontro atteso, quello di questo giovedì a Milano, tra le attiviste per il clima Greta Thunberg, Vanessa Nakate e Martina Comparelli e il Presidente del Consiglio italiano Mario Draghi. Un incontro che apre la Pre-Cop26 e chiude lo Youth4Climate, il summit iniziato con le critiche delle stesse Thunberg e Nakate nei confronti dei leader politici, per le loro promesse "bla, bla, bla".

Draghi, che ha visto interrotto il suo dicorso sul palco dalle proteste di alcuni giovani, ha risposto sostenendo che questo "bla, bla, bla" viene spesso usato dai leader per nascondere l'incapacità di agire.

"La vostra pressione, francamente, la vostra pressione è molto gradita. Abbiamo bisogno di essere spinti all'azione. La vostra mobilitazione è stata potente e non preoccupatevi: noi vi ascoltiamo", ha detto il premier italiano.

E mentre Draghi parlava, una quarantina di attivisti per il clima hanno organizzato un sit-in, provocando l'intervento delle forze dell'ordine e qualche tafferuglio. Volevano bloccare le strade d'accesso al centro congressi dove si inaugurava la Pre-Cop26, una tre giorni preparatoria della prossima conferenza sul clima, che si terrà a Glasgow dal 31 ottobre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli