Clima: Draghi, per Bce -40% produttività aziende entro 2050 causa cambiamento climatico

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 ott. (Adnkronos) – "La Banca centrale europea stima che il cambiamento climatico incontrollato causerà un calo del 40% della produttività delle aziende entro il 2050. Abbiamo bisogno di finanziamenti privati ​​su larga scala, insieme a maggiori investimenti pubblici, per accelerare la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio. Le aziende sono esattamente al centro della transizione ecologica. Dovrai cambiare la tua struttura produttiva, adattarti alle nuove fonti di energia e i governi sono pronti a supportarti". Così il premier Mario Draghi intervenendo in videocollegamento al Summit B20.

Per il presidente del Consiglio, "anche le imprese e i governi dovrebbero collaborare per affrontare il cambiamento climatico. I paesi del G20 sono responsabili del 75% delle emissioni globali. La Presidenza italiana del G20 sta lavorando per garantire che sosteniamo collettivamente il nostro impegno a limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi rispetto ai livelli preindustriali. È nell'interesse di tutti raggiungere questo obiettivo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli