Clima: Draghi, 'Ue ruolo guida ma responsabile solo 8% emissioni globale' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Noi tutti – ha proseguito il premier – dobbiamo non soltanto fissare degli obiettivi a lungo termine, ma anche allineare le azioni concrete a breve termine. Ad esempio, avremo bisogno di rafforzare gli sforzi comuni nell’accelerare la graduale eliminazione del carbone sia a livello nazionale che internazionale. E dobbiamo davvero prendere il nostro destino nelle nostre mani su questo aspetto".

"Inoltre, gli investimenti pubblici dedicati alla ricerca e sviluppo devono diventare priorità per ambiti strategici come l’elettrificazione, l’idrogeno, la bioenergia, la cattura, utilizzo e stoccaggio del carbonio, che oggi ricevono soltanto circa un terzo del finanziamento pubblico. Allo stesso tempo, la fissazione del prezzo del carbonio può essere uno degli strumenti per accelerare la transizione verde. Il vertice del G20 che si terrà prossimamente a Roma e la COP26 di Glasgow sono un’opportunità imperdibile per rispondere a queste sfide e dimostrare la nostra determinazione collettiva", ha sottolineato Draghi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli