Clima, emergenza senza fine: nel 2021 toccati picchi estremi

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 15 gen. (askanews) - Il 2021, come temperature medie, non è stato uno degli anni più caldi della storia, ma i cambiamenti climatici, e il oro impatto devastante, si manifestano anche sotto forma di incredibili picchi di temperature estreme, più devastanti e drammatici. E i numeri ci dicono che luglio 2021 è stato il singolo mese più caldo da quando vengono registrate le temperature. Qualche esempio: nella Death valley negli Stati Uniti si sono toccati i 54,4 gradi centigradi. Ma questi fenomeni estremi non riguardano solo luoghi lontani: è a Siracusa, in Sicilia, che si è toccata la temperatura massima della storia d'Europa: 48,8 gradi l'11 agosto 2021.

Se a questo si aggiunge che la temperatura degli oceani ha raggiunto livelli record per il sesto anno consecutivo, ecco che il quadro dell'emergenza, se mai ce ne fosse ancora bisogno, si fa ancora più drammatico. "Finché continueremo a emettere CO2 - ha detto Michael E. Mann, uno degli scienziati più impegnati nella lotta ai cambiamenti climatici - potrà solo andare peggio".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli