##Clima, IPCC dà ragione a Greta: agire subito per salvare oceani -5-

Mos

Roma, 25 set. (askanews) - Lo scioglimento dei ghiacci nelle regioni polari e sulle montagne stanno contribuendo all'aumento del livello delle acque, assieme al riscaldamento degli oceani. Il livello dei mari è salito globalmente di circa 15 cm nel XX asecolo e sta attualmente salendo a velocità doppia: 3,6 mm all'anno. Questo potrebbe voler dire che nel 2100 il livello medio del mare sarà più alto di 30-60 cm, anche se le emissioni di gas serra saranno ridotte e il livello del riscaldamento globale sarà limitato al di sotto dei 2 gradi centigradi. Se, invece, le emissioni di gas serra continueranno, l'aumento del livello dei mari sarà di 60-110 cm.

"Nei decenni recenti, il tasso di crescita del livello del mare ha accelerato, a causa del crescente afflusso di acqua dagli strati di ghiaccio in Groenlandia e Antartide, in aggiunta al contributo dell'acqua sciolta dai ghiacciai e dall'espansione della massa d'acqua dovuta al suo riscaldamento", ha commentato Valérie Masson-Delmotte, co-presidente del gruppo di lavoro I dell'IPCC. "Questa nuova valutazione - ha aggiunto - ha anche fatto rivedere al rialzo il previsto contributo dello strato di ghiaccio antartico all'aumento del livello del mare entro il 2100 in caso di alte emissioni di gas serra". (Segue)