##Clima, IPCC dà ragione a Greta: agire subito per salvare oceani -2-

Mos

Roma, 25 set. (askanews) - Il riscaldamento globale ha già raggiunto un grado centigrado più della temperatura media pre-rivoluzione industriale. A produrre questo scostamento, soprattutto, le emissioni di gas serra passate e presenti. E, su questo, a dispetto dei negazionisti, ci sono - secondo gli scienziati dell'IPCC -, prove schiaccianti che le conseguenze per gli ecosistemi (e per le persone che vivono in essi) siano profonde. L'oceano, per esempio, è più caldo, più acido, meno produttivo. I ghiacci che si sciolgono, inoltre, causano un aumento dei livelli dell'acqua e i disastri sulle aree costiere stanno diventando vieppiù gravi.

Il "Rapporto speciale IPCC su oceano e criosfera nel cambiamento climatico", approvato ieri dai 195 governi che fanno parte dell'IPCC, fornisce nuove prove che sottolineano come sia giusto limitare il riscaldamento globale al livello minimo possibile, rispettando gli impegni che gli stessi governi hanno assunto con gli accordi di Parigi nel 2015. Obiettivi da raggiungere se si vuole salvare la vita sulla Terra.(Segue)