Clima, Legambiente: non c'è più tempo da perdere -2-

Cro-Mpd

Roma, 9 ago. (askanews) - "Combattere i cambiamenti climatici - chiarisce Ciafani - significa anche affrontare alla base il fenomeno dei migranti ambientali, destinato ad aumentare nel prossimo futuro. In questa partita - aggiunge - è fondamentale un impegno internazionale andando anche oltre gli impegni presi con gli Accordi di Parigi. Da un lato l'Italia deve avere il coraggio di rendere più ambizioso ed efficace il piano nazionale energia e clima se vuole contribuire ad aggredire veramente l'emergenza climatica, e pensare ad un pacchetto dettagliato di misure per abbandonare il carbone per la produzione elettrica entro il 2025, puntando con forza su rinnovabili, efficienza energetica e sistemi di accumulo, anziché continuare a puntare sul gas, e per eliminare i sussidi alle fonti fossili che ammontano ormai a quasi 19 miliardi di euro. Al Governo chiediamo di dirottare questi miliardi per rilanciare l'efficienza energetica, le rinnovabili, l'innovazione industriale, la mobilità sostenibile ma anche la sanità, la scuola e la manutenzione del territorio per ridurre il rischio idrogeologico. È fondamentale che anche l'Europa voglia scommettere davvero su un green new deal per costruire l'economia del vecchio continente decarbonizzata e circolare, rinnovabile e libera dalle fonti fossili. Siamo convinti infatti che in Europa vi sono tutte le condizioni per raggiungere zero emissioni nette entro il 2040 attraverso una Strategia climatica di lungo termine".