Clima, Marevivo: serve accordo concreto che metta al centro oceani

Red/Gtu

Roma, 25 set. (askanews) - "Serve un accordo concreto che metta mari e oceani al centro delle azioni di contrasto ai cambiamenti climatici", l'appello alla comunità internazionale arriva da Marevivo, commentando il rapporto pubblicato oggi dall'Ipcc "Special report on the Ocean and Cryosphere in Changing Climate".

"Quando sono in buona salute, mari e oceani giocano un ruolo fondamentale nel regolare il clima del Pianeta", sottolinea Marevivo, ricordando: "Il 98% dello spazio abitato dalla vita è mare. L'oceano produce oltre il 60% dell'ossigeno che respiriamo, con una funzione paragonabile a quella delle foreste tropicali, e assorbe circa un terzo dell'anidride carbonica in eccesso immessa nell'atmosfera dalle attività antropiche. Queste ultime provocano l'aumento della temperatura del Pianeta, alterano gli habitat di moltissime specie vegetali ed animali, determinando così una drastica e veloce diminuzione di biodiversità. Tutto ciò è dovuto a inquinamento industriale, deforestazione, cementificazione delle coste, rilascio di sostanze inquinanti, perdita di suolo fertile, pesca eccessiva ed altri disastri ecologici". E "per queste ragioni è fondamentale partire da soluzioni che puntino sull'oceano per salvare il pianeta dal riscaldamento globale". (Segue)