Clima: per 6 europei su 10 proteste giovani fanno la differenza

Sim

Roma, 29 nov. (askanews) - Per sei europei su dieci le proteste per il clima guidate dai giovani hanno un impatto diretto sulla politica, sia a livello nazionale che europeo. E' quanto emerge da un nuovo sondaggio Eurobarometro commissionato dall'europarlamento e condotto lo scorso ottobre.

Gli irlandesi (74%), gli svedesi (71%) e i ciprioti (70%) sono i più convinti che le proteste porteranno all'adozione di misure politiche a livello dell'Ue, rispetto al 42% dei cechi e al 47% dei cittadini del Regno Unito.

In Italia la percentuale di intervistati convinti dell'influenza sulla politica europea delle proteste si attesta al 57%.