Clima, presidente Cop26: Usa non sono fuori da sforzi internazionali

Dmo

Roma, 6 nov. (askanews) - "Gli Stati Uniti non sono fuori dagli sforzi internazionali per combattere il riscaldamento globale", nonostante la decisione di annunciare l'uscita dall'accordo di Parigi: lo dichiara a Repubblica Claire Perry presidente di Cop26, Conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico del 2020.

"Bisogna ricordare che sull'effetto serra c'è ormai una diffusa consapevolezza, i cittadini statunitensi chiederanno conto di ciò che si fa per l'ambiente. Questo vale anche per le aziende più lungimiranti, che non possono rimanere indietro nella transizione globale verso una economia più verde. La crescita del mercato del lavoro e l'innovazione stanno a cuore a molte entità civiche e statuali americane. Continuiamo ad avere importanti scambi con gli Usa. E per quanto questo possa sembrare strano, perfino a livello federale. L'economia reale è un'altra cosa rispetto alla propaganda", spiega.(Segue)