Clima, studenti medi: abbiamo acqua alla gola, basta aspettare

Red/Vep

Roma, 27 set. (askanews) - "Abbiamo l'acqua alla gola e non possiamo aspettare. Ci rendiamo conto come il cambiamento climatico è una realtà e sta già provocando impatti e fenomeni di frequenza e intensità mai visti nella storia, sconvolgimento degli ecosistemi e della biodiversità che sostiene la nostra vita". Sono le parole con cui la rete degli studenti medi della Sicilia annuncia la partecipazione alle manifestazioni di oggi, giornata del Fridays for future, alla quale parteciparanno centinaia di ragazzi in tutta Italia, in 160 città, insieme ad altri studenti di 210 Stati.

"Il livello dei mari è salito in maniera preoccupante, in Europa si registrano temperature record per il surriscaldamento globale, non dimentichiamo gli enormi roghi che hanno devastato la Siberia e la Foresta Amazzonica", continuano gli studenti. (Segue)