Clima, Unicef: 620 mln bambini in Asia respirano aria inquinata -2-

Dmo/Red

Roma, 7 nov. (askanews) - " L'inquinamento è associato a uno dei più grandi killer dei bambini: la polmonite, che è collegata ad asma, bronchite e altre malattie respiratorie. L'inquinamento danneggia il tessuto cerebrale e minaccia lo sviluppo cognitivo dei bambini, con conseguenze per tutta la vita sull'apprendimento e il loro potenziale futuro. Secondo alcuni dati, gli adolescenti esposti a livelli più alti di inquinamento hanno maggiori probabilità di soffrire di disturbi mentali", prosegue la nota.

"Lo smog non è solo nocivo per lo sviluppo cerebrale e la salute di un bambino, ma anche per la società, e nessun governo dovrebbe permettersi di ignorare questa problematica. Gli effetti si estendono a catena in lungo e in largo. Quando un bambino è malato, spesso non va a scuola. In casi estremi, quando l'aria è molto inquinata, le scuole chiudono, come è accaduto a Delhi questa settimana. I livelli di inquinamento erano letteralmente al di sopra dell'intervallo che i sensori potevano misurare, molto al di sopra di quello che può essere ragionevolmente considerato sicuro per i bambini e che chiaramente rappresentavano gravi rischi per la loro salute e il loro sviluppo", spiega Henrietta Fore.(Segue)