Clima, università Padova: ci salverà il super-abete

Bnz

Padova, 14 nov. (askanews) - L'ambito comprende la penisola iberica, la catena montuosa dell'Atlante in Marocco, la parte centrale e meridionale della nostra penisola e le regioni a pari latitudine nell'altro versante dell'Adriatico (Serbia, Albania, Montenegro, Macedonia), la Grecia, Turchia e Siria nella parte prospiciente al Mediterraneo e infine il Libano. In queste zone si sono osservati fenomeni di deperimento e morte legati alle eccessive temperature e soprattutto alla carenza idrica.

Nello studio si evidenzia però una "anomalia": anche nelle aree più colpite, non tutti gli individui reagiscono allo stesso modo.

"Alcuni abeti sono più sensibili e deperiscono mentre altri si rivelano più resistenti riuscendo a superare i periodi critici", ha sottolineato Marco Carrer ecologo forestale del Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali dell'Università di Padova "La differenza nelle risposte potrebbe essere dettata dalla variabilità genetica tra gli individui e le ricerche future dovranno tenere conto di questo aspetto per meglio comprendere le cause alla base di questa variabilità. Evidenziare queste criticità rispetto alle future condizioni climatiche rappresenta però un contributo significativo, poiché la conservazione di tali specie forestali marginali dipenderà non solo dal clima che ci troveremo ad affrontare ma anche dalla corretta comprensione di quanto siano vulnerabili queste specie arboree".

(Segue)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità