Clochard morto a Napoli, l’ipotesi shock: "Test per provare la pistola”

Clochard morto a Napoli, l’ipotesi shock:
Clochard morto a Napoli, l’ipotesi shock: "Test per provare la pistola” (Getty)

Agghiacciante una delle ipotesi che i pm hanno avanzato sulla morte di Davide Fogler, clochard 56enne, ucciso con un colpo di pistola il pomeriggio del 31 agosto nel quartiere Bagnoli a Napoli.

I pm Valentino Battiloro e Cristina Curatoli non escludono infatti che l'uomo possa essere stato ucciso al culmine di una sorta di “test della pistola”. Si sarebbe trattato, in altre parole, di “una prova” per fare esperienza dell’arma, secondo quanto scrivono Il Mattino e la Repubblica Napoli.

Tra le ipotesi c’è anche quella dell’omicidio come rappresaglia contro i clochard. Sarebbero stati registrati, infatti, altri episodi di violenza nei confronti di senzatetto. Al vaglio degli inquirenti anche un regolamento di conti nell’ambiente dei parcheggiatori abusivi. Fogler, infatti, ha sporadicamente svolto dei lavoretti come posteggiatore illegale.

Per ora si tratta di ipotesi, ma gli inquirenti cercano eventuali testimoni per risolvere il giallo.

GUARDA ANCHE: Niente lieto fine per la clochard soprano