Clochard uccisa a Messina sulle scale della chiesa: fermato un sospettato

·1 minuto per la lettura
Clochard uccisa a Messina
Clochard uccisa a Messina

Tragedia a Messina, dove nella giornata di venerdì 10 settembre 2021 una clochardè stata uccisa a coltellate davanti alla chiesa di Santa Caterina. Per il suo omicidio le forze dell’ordine hanno fermato un sospettato.

Clochard uccisa a Messina

Secondo le prime ricostruzioni tra l’arrestato e la vittima ci sarebbe stata una violenta lite. L’uomo avrebbe colpito la donna con un coltello 12 volte fino a reciderle la giugulare causandone la morte. Immediata la chiamata alle autorità che, giunte sul posto, hanno effettuato i rilievi utili a ricostruire i dettagli dell’accaduto. La clochard, Concetta Gioè di 68 anni, ha un marito e tre figli ed era originaria di Palermo, città che aveva abbandonato scegliendo di vivere in strada. La magistratura ha disposto l’autopsia sul suo corpo che, dopo l’esame, verrà restituito ai familiari.

Clochard uccisa a Messina: un sospettato

Dopo aver visionato i filmati delle telecamere, i Carabinieri hanno fermato un uomo di 70 anni sospettato di aver commesso l’uccisioone. Si tratta di un altro senza fissa dimora, Pietro Miduri di 70 anni. Pregiudicato originario di Furci Siculo, nel 1974 si era reso autore di un altro omicidio. Il pm Vito Di Giorgio lo ha interrogato per due ore ma l’uomo non ha ammesso il delitto. Dopo che il gip ha convalidato il fermo, è stato trasferito al carcere di Trapani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli