Cluster di supercomputing scalabile raffreddato a liquido di Supermicro implementato presso il Lawrence Livermore National Laboratory per la ricerca sul COVID-19

webinfo@adnkronos.com
·4 minuto per la lettura

Oltre 1.500 nodi di TwinPro™ 2U con 4 node serversupportano carichi di lavoro avanzati ad alta intensità computazionale per sperimentazione e analisi di altissimo livello

SAN JOSE, California, 13 novembre 2020 /PRNewswire/ -- Super Micro Computer, Inc. (Nasdaq: SMCI), leader globale nel campo dell'enterprise computing, dello storage, delle soluzioni di networking e della tecnologia di green computing, ha annunciato oggi di aver implementato un cluster aggiuntivo presso il Lawrence Livermore National Laboratory (LLNL) per potenziare le capacità di elaborazione esistenti per la sicurezza nazionale e contribuire alla scoperta di terapie per SARS-CoV-2, il virus che causa il COVID-19.

Il cluster "Ruby" è composto dai server TwinPro 2U a 4 nodi di Supermicro che sfruttano i processori Platinum Intel® Xeon® di secondo livello con accelerazione AI integrata e dispongono di 192 gigabyte (GB) di memoria integrata. Il cluster include complessivamente quasi 85.000 nuclei che raggiungono all'incirca sei petaflop di prestazioni di picco. Con oltre 1.500 nodi in 26 rack e 16 server TwinPro 2U in ciascun rack (64 nodi), i rack sono raffreddati a liquido con un approccio direct-to-chip. Questi rack molto densi, unità alla funzionalità di raffreddamento a liquido, consentono di ridurre notevolmente l'ingombro del data center e i costi energetici. Il raffreddamento a liquido può determinare fino al 40-50% di risparmi sui costi di gestione riducendo l'uso di aria condizionata e ventole di raffreddamento. Supermicro ha realizzato, testato e diretto l'integrazione a livello di rack e ha fornito a LLNL sistemi plug-n-play completi.

"I server 2U di livello avanzato a doppia CPU TwinPro e Ultra di Supermicro sono stati selezionati per la loro estrema densità, il supporto per grandi carichi di lavoro computazionali e l'approccio flessibile ai server Building Block Solutions®, che hanno consentito a LLNL di costruire con esattezza la migliore configurazione di cluster per le proprie esigenze", ha dichiarato Charles Liang, Presidente e CEO di Supermicro. "Riconosciamo l'importanza del lavoro di LLNL a sostegno della ricerca sulla devastante pandemia globale e nella creazione di un vaccino per il COVID-19".

Finanziato dal Programma avanzato di simulazione e calcolo dell'Amministrazione nazionale per la sicurezza nucleare (NNSA), dal programma di elaborazione multi-programmatica e istituzionale (M&IC) del laboratorio, e dalla legge per gli aiuti, il sostegno e la sicurezza economica (CARES Act), il cluster di supercomputer sarà utilizzato per lavori programmatici non classificati a supporto della missione di assistenza della NNSA, per l'open science di LLNL, e per la ricerca di farmaci terapeutici e anticorpi monoclonali contro il SARS-CoV-2, il virus che causa il COVID-19.

"Ruby rappresenta una notevole risorsa di calcolo per la nostra zona di collaborazione aperta, che ha registrato un forte aumento della domanda a causa dell'incremento del telelavoro e della crescita delle collaborazioni esterne" ha dichiarato Chris Clouse, Direttore del programma ASC di LLNL. "Una risorsa come Ruby fornisce una sede in cui sfruttare le competenze e gli strumenti della open community per aree significative per le nostre missioni programmatiche".

"Il supercomputer Ruby permetterà la realizzazione di progressi straordinari in termini di ricerca scientifica e di scoperte in una vasta gamma di discipline, tra cui la ricerca per il COVID-19" ha dichiarato Trish Damkroger, Vicepresidente di Intel e Direttore generale per il computing ad alte prestazioni presso Intel.

Informazioni su Super Micro Computer, Inc.

Supermicro (Nasdaq: SMCI), innovatore leader nella tecnologia dei server e dello storage ad alte prestazioni e ad alta efficienza, è tra i maggiori fornitori di server avanzati Building Block Solutions® per data center aziendali, cloud computing, intelligenza artificiale e sistemi di edge computing in tutto il mondo. Supermicro è impegnata a proteggere l'ambiente attraverso l'iniziativa "We Keep IT Green®" e fornisce ai clienti le soluzioni più efficienti dal punto di vista energetico e più rispettose dell'ambiente disponibili sul mercato.

Supermicro, Server Building Block Solutions, e We Keep IT Green sono marchi commerciali e/o marchi registrati di Super Micro Computer, Inc.

Tutti gli altri marchi, nomi e marchi commerciali sono di proprietà dei rispettivi titolari. Supermicro, Building Block Solutions, e We Keep IT Green sono marchi commerciali e/o marchi registrati di Super Micro Computer, Inc.

Tutti gli altri marchi, nomi e marchi commerciali sono di proprietà dei rispettivi titolari.

SMCI-F

Foto - https://mma.prnewswire.com/media/1332561/Super_Micro_Computer.jpg