Cluster tra ragazzi in vacanza in Puglia: trenta contagiati

·1 minuto per la lettura
Focolaio giovani Manfredonia
Focolaio giovani Manfredonia

Almeno trenta ragazzi sono risultati positivi in tutta Italia dopo un viaggio a Manfredonia (Puglia) e altre quaranta si trovano in isolamento domiciliare per aver avuto contatti con soggetti contagiati: sono questi i numeri dell’ennesimo focolaio originatosi dopo una vacanza al mare.

Focolaio tra giovani dopo vacanza a Manfredonia

E’ difficile ricostruire come sia nato il cluster e dove si sia diffuso, dato che erano centinaia e provenienti da tutta la penisola i giovani che hanno scelto il soggiorno in Puglia. Otto dei positivi sono di Avellino, uno risiede in provincia di Milano, dove altri tre hanno sintomi e si sono sottoposti a tampone, e poi ci sono i contagi nel bresciano. Ma gli elenchi non sono ancora completi e gli esperti stanno ancora portando avanti il contact tracing.

Oltre a questo focolaio c’è quello, con più di dieci positivi tra cui almeno due alla variante Delta, sviluppatosi dopo una festa di fine scuola del 26 giugno al Koral Beach Club di Codogno. L’Ats ha invitato tutti coloro che vi hanno preso parte a sottoporsi ad un tampone per verificare l’eventuale contagio.

Focolaio tra giovani dopo vacanza a Manfredonia: attesa accelerazione sui vaccini

Alla base dei cluster tra adolescenti c’è il fatto che la percentuale dei vaccinati di età compresa tra 16 e 25 anni è molto bassa. La Lombardia sta dunque lavorando ad una nuova strategia per raggiungerli: una delle idee sarebbe quella di somministrare, a bordo di camper mobili nei piccoli paesi e senza necessità di prenotazione, il siero monodose Johnson & Johnson. Oltre a ciò la vicepresidente Letizia Moratti ha reso noto di puntare sulla collaborazione dei medici di famiglia e dei sindaci per convincere gli indecisi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli