Cnr, nuova luce sui superconduttori ad alta temperatura

Red/Cro/Bla

Roma, 19 lug. (askanews) - Un lavoro recentemente pubblicato su Physical Review Letters a opera di due istituti del Consiglio nazionale delle ricerche, l'Istituto struttura della materia (Cnr-Ism) e l'Istituto dei sistemi complessi (Cnr-Isc), in collaborazione con l'Università di Friburgo, spiega i meccanismi che regolano le proprietà della superconduttività ad alta temperatura. La superconduttività è la capacità di cui sono dotati alcuni materiali di sostenere il passaggio di corrente elettrica senza scaldarsi e dissipare energia. Tuttavia, affinché un materiale manifesti questa qualità e diventi effettivamente superconduttivo bisogna scendere a temperature bassissime, tanto da rendere la pratica non applicabile nella vita quotidiana. Trent'anni fa si è scoperta l'esistenza della superconduttività ad alte temperature, i cui meccanismi sono però ancora ignoti. L'obiettivo di questa ricerca è studiare questi meccanismi, per conoscerli e riuscire a costruire dei superconduttori di nuova generazione, che lavorino per esempio a temperatura ambiente, con prospettive dirompenti nel campo dell'elettronica, della 'quantum information', dei trasporti, e di altri ancora.

(segue)