CO-OPERA 2022, Sereni: mostriamo al pubblico l’Italia che coopera

featured 1617123
featured 1617123

Roma, 7 giu. (askanews) – Se la guerra in Ucraina è oggi una “priorità nell’agenda di politica estera della comunità internazionale, questa crisi non ha però cancellato le altre crisi” in atto nel mondo, dall’Afghanistan al Sahel al Corno D’Africa, e “siamo consapevoli della necessità di tenere tutte queste emergenze nell’agenda di politica estera del nostro paese”. Lo ha detto oggi la vice ministra agli Esteri Marina Serena, presentando alla Farnesina, insieme al Direttore generale per la Cooperazione allo Sviluppo, Fabio Cassese, e al Direttore dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, Luca Maestripieri, l’appuntamento in programma a Roma il 23 e il 24 giugno.

“C’è tanta cooperazione in Italia, buona cooperazione” ha detto Sereni, “nei confronti delle aree svantaggiate dal punto di vista degli effetti dei cambiamenti climatici, del sottosviluppo, della povertà, ma siamo presenti anche in tutte le aree in cui c’è bisogno di umanitario, dall’Afghanistan all’Ucraina, dal Sahel al Corno d’Africa. Questa cooperazione vogliamo presentarla all’opinione pubblica: c’è un’Italia che coopera ed è un pezzo essenziale della nostra politica estera e che vogliamo invitare i cittadini a darci una mano e farci lavorare sempre meglio”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli