Cocaina e crack a domicilio, scoperta banda a Torino

Red/Nav

Roma, 1 ago. (askanews) - Alle prime ore del mattino, i Carabinieri della Compagnia di Torino Mirafiori hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare per associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e spaccio, emessa dal G.i.p. su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti dei componenti di una banda dedita allo smercio di cocaina e crack.

Le indagini dei militari dell'Arma traggono origine dalla denuncia di una coppia di genitori, che avendo riscontrato anomalie comportamentali del proprio figlio, attirarono l'attenzione degli investigatori sulla fiorente attività di spaccio messa in piedi da un gruppo operante nei quartieri torinesi di Pozzo Strada e Mirafiori. Mediante contatti telefonici intrapresi su utenze appositamente attivate per i traffici illeciti e note ai soli clienti, l'organizzazione effettuava indisturbata consegne a domicilio, operate da extracomunitari che si spostavano per la città a bordo di auto di 3 italiani utilizzati come autisti.

Gli appostamenti eseguiti dai Carabinieri hanno permesso di accertare oltre 3000 episodi di cessione di crack e cocaina, che gli indagati custodivano lontano dalla zona di smercio e precisamente in un appartamento alla periferia nord di Barriera Milano. Singolare è risultata anche l'organizzazione dello spaccio in veri e propri turni di servizio che coprivano le 24 ore, così da non lasciare mai senza dosi gli acquirenti. Nel corso delle indagini sono stati tratti bloccati in flagranza 9 pusher e sono stati segnalati 5 assuntori alla Prefettura, con il sequestro di numerosissime dosi di droga.

Quattro i componenti della gang arrestati oggi (1 maliano e tre italiani) mentre per un albanese ci sarà la sottoposizione all'obbligo di firma. A casa dello straniero sono state sequestrate oltre 4mila euro in contanti. Controlli e perquisizioni per ricerca di stupefacenti in corso con l'ausilio di unità cinofile.