Cocaina prima di allattare, malore per una neonata di 3 mesi

malore cocaina bambina

Arriva da Bologna la storia shock dell’ultima ora. Una madre di 24 anni avrebbe fatto uso di cocaina prima di allattare la figlia di soli 3 mesi di vita, che avrebbe avuto un malore poco dopo. La corsa in ospedale e la confessione della donna, di cui è stato perquisito l’appartamento. Il caso è stato segnalato ai servizi sociali.

Malore a 3 mesi

Poteva finire in disgrazia la vicenda, ma il tempestivo intervento dei soccorsi ha evitato l’aggravarsi della situazione. A Bologna, nel pomeriggio di lunedì 25 novembre, una madre 24enne avrebbe fatto uso di cocaina prima di allattare la sua bambina di 3 mesi di vita. Stando a quanto si è potuto ricostruire finora, la donna – dopo aver fatto uso della suddetta sostanza e aver notato le condizioni della piccola – si sarebbe recata al Policlinico Sant’Orsola, rivelando agli operatori d’aver assunto della droga prima d’allattare la bambina. Ma una volta giunto il momento di essere visitate dai medici, entrambe sarebbero sparite nel nulla.

L’intervento della Polizia

Immediatamente avvertite, le forze dell’ordine avrebbero rintracciato le due, che sarebbero state trasferite all’ospedale sotto l’occhio della Polizia, che avrebbe perquisito l’abitazione della donna non trovando però tracce di sostanze stupefacenti. Si apprende che il padre della bimba, un 29enne marocchino, sarebbe già noto alle forze dell’ordine per piccoli precedenti. Secondo quanto riportato da “La Repubblica”, della vicenda sarebbero stati informati i servizi sociali, anche se per ora sulla donna non vertono denunce. I medici hanno deciso di ricoverare per 24 ore la piccola, che non avrebbe avuto gravi conseguenze se non una lieve intossicazione: per ora monitorata, al termine dei controlli necessari verrà quindi dimessa.