Coronavirus, allarme in Usa per gargarismi con candeggina

webinfo@adnkronos.com

E' allarme delle autorità sanitarie negli Stati Uniti per l'aumento di pratiche pericolose tra la popolazione americana allo scopo di evitare il contagio da coronavirus. A lanciarlo sono i Cdc, centri per il controllo e la prevenzione delle malattie secondo cui - stando ai dati di un'inchiesta - un terzo del campione interpellato ha fatto ricorso a presunte 'cure' che hanno messo a rischio la sua salute nel corso dell'epidemia.  

In particolare l'allarme riguarda l'uso di prodotti domestici per la pulizia o disinfettanti: alcuni hanno confermato di aver usato la candeggina per disinfettare il cibo o per fare gargarismi altri di essersi lavati il corpo con prodotti per la pulizia della casa. "Queste pratiche possono provocare gravi danni ai tessuti e ferite corrosive e devono essere assolutamente evitate", si legge nel rapporto.  

I Cdc hanno messo in relazione l'uso di questi prodotti con l'aumento delle chiamate ai centri antiveleno durante la pandemia, ha reso noto la Cnn. Il nuovo rapporto si basa su un'indagine che ha coinvolto 502 persone adulte durante il mese di maggio.  

Il presidente Donald Trump aveva suggerito l'idea di curare il Covid-19 con un'iniezione di disinfettante o con la luce del sole. Dopo essere stato investito da un'ondata di critiche aveva replicato dicendo che i media avevano distorto le sue parole.