Codacons: ritorno dalle ferie amaro, arriva la stangata d'autunno

rincari autunno supermercato
rincari autunno supermercato

Dal rifornimento del frigorifero all’acquisto del materiale scolastico, dal carburante alle bollette il rientro dalle ferie si preannuncia amaro per gli italiani che dovranno fare i conti con i rincari dei prezzi.

Rincari, in arrivo stangata d’autunno

Se le vacanze sono state all’insegna dei rincari, il rientro non sarà da meno. “Il rientro dalle ferie sarà particolarmente amaro quest’anno, a causa degli aumenti di prezzi e tariffe che stanno per abbattersi sugli italiani e che determineranno una vera e propria ‘stangata d’autunnoin media pari a +711 euro annui a famiglia tra settembre e novembre“la denuncia del Codacons che ha calcolato le spese che spettano al varco gli italiani dopo le ferie estive.

Prima voce, i rincari sulla spesa

La prima voce di spesa è quella alimentare con incrementi medi dei prezzi del 10% su base annua. I rifornimenti alimentari di dispensa e frigo di un nucleo nucleo di 4 persone si ritrova a spendere in media 172 euro, con una maggiore spesa di circa 16 euro rispetto al 2021.

Dal carburante alla scuola: gli altri aumenti dei prezzi

Altri rincari che aspettano gli italiani al rientro dalle ferie sono l‘aumento del prezzo del carburante – i listini del gasolio risultano oggi più elevati del 16% rispetto allo scorso anno, mentre la benzina costa il 6% in più , “l’incognita bollette“a ottobre e il “caro scuola per l’acquisto del materiale scolastico“con incrementi medi del +7% rispetto al 2021

Possibile aumento rate mutui

Altra nota dolente, i mutui: la Bce sembra intenzionata ad alzare a settembre i tassi dello 0,50% per contrastare l’impennata dell’inflazione. Una decisione che, se attuata, determinerebbe un aumento immediato delle rate dei mutui a tasso variabile con un aggravio di spesa di circa 42 euro al mese, +500 euro su base annua.