Codice rosso,Carfagna:subito in arresto chi viola misure cautelari

Lsa

Roma, 9 ott. (askanews) - "Ho depositato una proposta di legge per introdurre nel Codice Rosso la possibilità dell'arresto in flagranza di chi si avvicina alle vittime di violenza infrangendo i divieti e gli obblighi imposti dall'autorità giudiziaria" .Lo riferisce Mara Carfagna, vice Presidente della Camera e deputata di Forza Italia, in una nota.

"La misura si rende necessaria - spiega - a fronte delle continue, e talvolta fatali, violazioni da parte degli uomini violenti e degli stalker di misure cautelari fondamentali per salvaguardare l'incolumità delle donne e dei loro figli, come l'obbligo di allontanamento dalla casa familiare, il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa e l'ordine di allontanamento d'urgenza. Il Codice Rosso prevede per chi trasgredisce gli obblighi cautelari per la violenza sulle donne una reclusione da sei mesi a tre anni, mentre l'arresto in flagranza è previsto per delitti puniti con reclusione superiore a tre anni. L'obiettivo della mia proposta - conclude - è dunque introdurre la violazione delle misure cautelari per i reati di violenza maschile tra le deroghe previste dal Codice di procedura penale, aggiungendo questa fattispecie alla norma".