Codice rosso, Rauti(FdI): passo avanti ma no Lega-5S a migliorie

Lsa

Roma, 17 lug. (askanews) - "La normativa sul codice rosso rappresenta un passo in avanti nella battaglia e nel contrasto alla violenza di genere, ma Fratelli d'Italia avrebbe voluto maggiore incisività e severità". Così il vicepresidente vicario di Fratelli d'Italia al Senato, Isabella Rauti, nel corso del suo intervento in Aula sul disegno di legge sulla tutela delle vittime di violenza di genere.

"Abbiamo cercato di migliorare il testo attraverso una serie di emendamenti tesi ad ampliare i diritti delle vittime, ma l'atteggiamento di chiusura della maggioranza ha impedito un salto in avanti necessario per garantire certezza della pena e niente sconti. Evitando così alcune 'sentenze al ribasso' delle pene nei processi d'appello. Un'occasione persa - ha puntualizzato Rauti - per cui il Codice rosso rischia di diventare uno spot di M5S e Lega anche per l'assenza di risorse economiche (Art. 21 'invarianza finanziaria'), che renderanno difficile, se non impossibile, implementare la legge".