Coldiretti: solidali con agricoltori scesi in piazza

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 mar. (askanews) - "Piena condivisione sulla necessità di imprimere un'accelerazione importante e definitiva alla chiusura delle trattative sui contratti provinciali per gli operai agricoli assicurando ai collaboratori delle nostre imprese quelle necessarie garanzie di riconoscimento di professionalità". Così in una nota Coldiretti, che esprime solidarietà ai lavoratori agricoli scesi oggi in piazza per chiedere attenzione da parte del Governo, convocati in presidio dai sindacati confederali di categoria Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil.

Ieri i segretari confederali avevano sottolineato, tra le altre criticità, la mancanza dei rinnovi dei contratti di lavoro provinciali, chiedendo a Coldiretti, Cia e Confagricoltura un segnale in questa direzione.

"Anche l'ipotesi di inserire nella prossima riforma della Politica Agricola (PAC) una clausola di condizionalità per subordinare gli aiuti, alle imprese agricole che applicano e rispettano i contratti collettivi - precisa la Coldiretti - rientra in questa logica".