Coldiretti Veneto: cimice killer colpisce 7685 imprese venete

Bnz

Venezia, 29 gen. (askanews) - La cimice asiatica, l'insetto killer dei raccolti arrivato dall'Asia, ha devastato i campi e i frutteti di 48mila aziende in Italia, 7685 quelle venete, con un danno che supera i 740 milioni di euro a livello nazionale e 160 milioni in Veneto. E' quanto emerge dal Dossier presentato dalla Coldiretti in occasione dell'apertura della Fieragricola di Verona con la storica mobilitazione degli agricoltori contro l'invasione di insetti alieni portati in Italia dai ritardi nella prevenzione e nei controlli dell'Unione Europea di fronte ai cambiamenti climatici.

La cimice asiatica, che rovina tutto quello che trova nelle zone dove si riproduce, ha colpito - spiega la Coldiretti - pere, mele, pesche e nettarine, kiwi, ciliegio e piccoli frutti, albicocche, susine, nocciole, olive, soia, mais e ortaggi.

(Segue)