Coldiretti Veneto: vincoli a frontiere mettono a rischio export -2-

Fdm

Venezia, 11 mar. (askanews) - La stretta più pericolosa è al Brennero ed interessa i Paesi dell'Unione Europea. Ma limitazioni ai passaggi transfrontalieri sono state decise a nord anche dalla Svizzera, che ha deciso di chiudere alcuni posti di collegamento con l'Italia mentre a est coinvolgono due tradizionali porte di passaggio delle merci Made in Italy verso l'Europa orientale, come la Slovenia sulla sua frontiera terrestre e la Croazia che ha sospeso i collegamenti via mare fra Ancona e Spalato. Con l'88% delle merci che in Italia viaggia su gomma - precisa la Coldiretti - le difficoltà delle esportazioni sono amplificate dalla rinuncia dei trasportatori stranieri per questioni sanitarie e strumentalizzazioni. Un quadro che invita Coldiretti a chiedere ai supermercati, ipermercati e discount di aderire con atti concreti alla campagna di mobilitazione #MangiaItaliano privilegiando negli approvvigionamenti sugli scaffali le mozzarelle con il latte italiano al posto di quelle ottenute da cagliate straniere, salumi ottenuti con la carne dagli allevamenti italiani, frutta e verdura nazionale ed extravergine Made in Italy al 100%.