I collegi a rischio se SI e Verdi dicono no a Letta

Elezioni
Elezioni

L’alleanza composta dai principali partiti del centrosinistra potrebbe rischiare di perdere parecchi collegi in vista delle elezioni politiche previste per il 25 settembre 2022.

Elezioni 2022, la mancata alleanza tra SI e Verdi con il centrosinistra mette a rischio 14 collegi

A spiegare queste proiezioni è stato Youtrend – Cattaneo Zanetto. Dopo il si di Letta ai partiti Azione/+Europa, forti oppositori di Bonelli (Verdi) e Fratoianni (Sinistra Italiana), i due partiti appena menzionati potrebbero decidere di non prendere parte alla larga coalizione di centrosinistra. Gli scenari proposti da Youtrend sono due: Sinistra Italiana e Verdi insieme alla coalizione guidata dal PD; Sinistra Italiana e Verdi fuori dalla coalizione e alleati del Movimento 5 Stelle.

I due possibili scenari

Nel primo caso, tutto rimarrebbe invariato, anzi, la coalizione di centrosinistra accorcerebbe ancora di più le distanze arrivando a tallonare e quasi sorpassare il centrodestra. Nel secondo caso, invece, Sinistra Italiana e Verdi farebbero perdere alla coalizione guidata dal PD “14 collegi uninominali (9 alla Camera dei Deputati e 5 al Senato della Repubblica). Dei 14 uninominali che il centrosinistra perderebbe in caso di mancata alleanza con Sinistra/Verdi, 11 (situati in Liguria, Toscana, Romagna, Trentino e Lazio) finirebbero al centrodestra e gli altri 3 (tutti in Campania) all’alleanza tra M5S e Sinistra/Verdi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli