Collezione Peggy Guggenheim, raccolta fondi da oltre 500mila euro

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 22 lug. (askanews) - La Collezione Peggy Guggenheim di Venezia ha annunciato la conclusione della prima campagna di raccolta fondi nella storia del museo, lanciata a seguito delle significative perdite economiche subite nel corso del primo, lungo lockdown. Nel corso dell'anno - spiegano dalla Collezione - la partecipazione di tutti coloro che hanno risposto all'appello, e che ha permesso di raccogliere oltre 526.000 euro, "ha consentito di raggiungere un obiettivo fondamentale: dare continuità alle attività della Collezione. Appena è stato possibile Palazzo Venier dei Leoni ha riaperto le porte ai visitatori e lo staff ha continuato a ideare, con entusiasmo e passione, nuovi programmi dedicati al pubblico: dai corsi online di storia dell'arte, al progetto SuperaMenti per gli under 25, dalle visite virtuali alla collezione permanente e a mostre nazionali e internazionali, a incontri e approfondimenti con curatori, studiosi, esperti di conservazione e restauro".

"Non avremmo superato le difficoltà incontrate in questo ultimo anno senza la passione, la dedizione e la generosità di tutti coloro che hanno risposto al nostro appello - ha commentato la direttrice Karole P. B. Vail -. "Siamo stati felici di aver potuto riaccogliere il pubblico a Palazzo Venier dei Leoni quando ci è stato possibile riaprire, e ci ha riempiti di speranza vedere, a museo chiuso, quante persone hanno partecipato entusiaste alle nostre tante iniziative digitali. Tutto questo è stato reso possibile anche grazie alla somma raggiunta, e ringraziamo di cuore chi ha creduto e sostenuto questa raccolta fondi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli