Colombia al voto per eleggere il nuovo presidente

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 19 giu. (askanews) - Oltre 38 milioni di colombiani si recano alle urne oggi per eleggere il nuovo presidente tra Gustavo Petro, il candidato di sinistra che al primo turno ha ottenuto il 40% dei voti, e Rodolfo Hernandez, l'outsider che il 29 maggio scorso ha conquistato il 28% delle preferenze, arrivando a sorpresa al ballottaggio.

Gli ultimi sondaggi indicano un testa a testa tra l'ex sindaco di Bogotà e il magnate del settore edile già ribattezzato il "Trump colombiano". A prescindere da chi dei due candidati si imporrà ai seggi, l'esito del voto segnerà comunque un netto cambiamento nel paese tradizionalmente conservatore.

In caso di vittoria, Petro, 62 anni, ex membro del gruppo armato M-19 sciolto alla fine degli anni '80, sarebbe il primo presidente di sinistra della Colombia. L'ex sindaco di Bogotà ha promesso un profondo cambiamento economico e sociale nel Paese, annunciando programmi per ridistribuire le pensioni, rendere gratuite le università pubbliche e affrontare disuguaglianza e povertà.

La vittoria di Hernandez, 77 anni, segnerebbe invece l'ascesa al potere di un imprenditore in gran parte sconosciuto a livello nazionale solo pochi mesi fa che ha promesso di "bonificare la palude" dai politici corrotti, imponendosi al primo turno grazie all'abile uso dei social media, in particolare Tik Tok.

Le urne saranno aperte dalle 8 alle 16 locali e i primi risultati potrebbero essere diffusi poco dopo la chiusura dei seggi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli