Colombia: dopo attacco almeno 5 persone uccise, per governo responsabili dissidenti Farc

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Bogota, 4 giu. (Adnkronos/Europa Press) – Almeno cinque persone sono state uccise, tra cui due poliziotti, durante un attacco perpetrato nel comune colombiano di Santander de Quilichao, nel sud-ovest della Colombia. Il ministero della Difesa colombiano ritiene che i responsabili dell'attacco sono dei dissidenti dei Farc. "Condanniamo questo atto terroristico e siamo solidali con le famiglie delle vittime. Individueremo i responsabili", ha scritto su twitter il ministro della Difesa, Diego Molano. In seguito il ministro Molano ha ipotizzato che le vittime sono state assassinate "presumibilmente dai dissidenti delle Farc".

Nell'agguato sono morti anche tre civili, membri della comunità indigena residente nell'area, mentre altri tre feriti continuano a ricevere cure mediche in un ospedale di Cali, tra cui un minore di 5 anni.

Secondo le prime ricostruzioni uomini armati che viaggiavano a bordo di un furgone hanno aperto il fuoco sui due agenti della Polizia che pattugliavano la cittadina. I civili sarebbero rimasti intrappolati dal fuoco incrociato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli