Colombia, tre morti nelle proteste contro politiche del governo

Bogotà, 22 nov. (askanews) - Tre persone sono rimaste uccise durante le proteste avvenute ieri in Colombia contro le politiche del governo di destra del presidente Ivan Duque. Lo ha detto oggi alla stampa il ministro della Difesa, Carlos Holmes Trujillo, riferendo anche di 98 arresti e di 122 civili e 151 membri delle forze dell'ordine rimasti feriti negli scontri.

Centinaia di migliaia di colombiani sono scesi in piazza nella capitale Bogotà e in altre città del Paese, rispondendo all'appello degli organizzatori, il Comitato nazionale per lo sciopero, secondo cui "più della metà dei colombiani in oltre 500 comuni ha partecipato con entusiasmo, allegria e convinzione a questo sciopero e a queste marce".

Il Comitato ha quindi chiesto un incontro al presidente per discutere del "pacchetto di misure regressive in materia economica, sociale, lavorativa e ambientale, per la vita, la pace e i diritti umani".