Va a convivere e il primo giorno colpisce fidanzata con 14 coltellate

webinfo@adnkronos.com

Ha colpito la convivente con 14 coltellate. E' accaduto la notte scorsa a Locri (Reggio Calabria). La ragazza è stata soccorsa e ricoverata in ospedale. L'aggressore, 18enne, è stato arrestato dai carabinieri ed è accusato di tentato omicidio nei confronti della compagna, con la quale proprio ieri mattina era andato a vivere nell’appartamento all’ultimo piano di un palazzo.  

La ragazza, che lavora come estetista in un comune della locride, era riversa sul pianerottolo davanti all'abitazione con varie ferite da taglio dopo essere stata colpita con almeno 14 fendenti a punti vitali come la giugulare, l'emitorace e l'addome. Il 18enne è stato ritrovato all'interno di una intercapedine del sottotetto dell'abitazione con i vestiti ancora intrisi di sangue.  

Secondo i carabinieri, il 18enne voleva sfuggire e nascondere le prove. Sul posto, è intervenuta la Sezione Investigazione Scientifica del Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria per i rilievi. Il 18enne è stato dichiarato in stato d'arresto e, dopo le formalità di rito, è stato portato nel carcere di Locri.