Colpito condominio a Karkhiv in Ucraina: intrappolate sotto le macerie persone ferite

Macerie
Macerie

Tra neve e macerie. Case bombardate e villaggi deserti sono il nuovo scenario della città ucraina di Karkhiv, la più popolata del Paese dopo la capitale Kiev. Naturalmente prima dell’inizio della guerra. Ora, per strada si incontrano per lo più mezzi corazzati russi distrutti e armi abbandonate, che talvolta vengono recuperate e utilizzate dagli ucraini per rispondere agli attacchi di armi gemelle.

La notizia via social

Poco fa, il vicecapo dell’ufficio del presidente Kyrylo Tymoshenko ha reso pubblica su Telegram l’ennesima notizia di attacco alle abitazioni. Proprio qui, a Karkhiv: precisamente a Shevchenkove, nella regione orientale, un condominio è stato colpito da un bombardamento russo. Potrebbero esserci persone sotto le macerie.

Il sostegno della Norvegia

Mentre si aggiornano i dati su feriti e morti – qualche minuto fa l’annuncio del decesso di una delle vittime del bombardamento di Kherson di due giorni fa – arriva all’Ucraina il sostegno del Paese scandinavo. Approvvigionamento di gas per il prossimo inverno e finanziamenti per un importo pari a 2 miliardi di corone norvegesi (circa 190 milioni di euro). Mossa simile quella appena dichiarata in un’intervista dal ministro della Difesa tedesco Christine Lambrecht: la Germania ha deciso di offrire sistemi di difesa missilistici Patriot alla Polonia per la difesa del suo spazio aereo.