Colpito da infarto in concerto live, ma lo spettacolo deve continuare

·2 minuto per la lettura
Alan Mowatt e sua moglie Val
Alan Mowatt e sua moglie Val

The show must go on. Potremmo sintetizzare così quanto accaduto a Alan Mowatt, cantante 61enne scozzese colpito da un infarto durante una diretta Facebook. Il popolare interprete scozzese avrebbe interrotto lo spettacolo live streaming solo un paio di minuti, giusto il tempo di un sorso d’acqua, per poi passare al brano successivo.

Lo scorso 15 giugno ad un turista a Jesolo era andata molto peggio: l’uomo è morto sotto l’ombrellone per un infarto.

Cantante colpito da infarto in diretta Facebook

La performance di Alan era un evento live organizzato dalla piattaforma di streaming inglese NHS e fa parte del tour live streaming “Our Living Room” che Alan e sua moglie Val promuovevano da mesi su diversi canali social, tra cui Facebook. L’artista preso da infarto è famoso in Scozia per il suo inconfondibile stile alla Rat Pack (letteralmente “branco di ratti”) la straordinaria formazione vocale formata tra la fine degli anni Cinquanta egli inizi dei Sessanta da Frank Sinatra, Dean Martin, Sammy Davis Jr., Peter Lawford e Joey Bishop.

Mowatt aveva appena finito di duettare ‘Moon River’ con sua moglie quando improvvisamente si accascia sullo schermo colpito da un attacco cardiaco. Nel giro di qualche minuto riprende conoscenza e, come se nulla fosse accaduto, eccolo di nuovo in pista con un classico di Dean Martin, ‘Ain’t That A Kick In The Head’. “Ho subito realizzato che qualcosa stava andando male” racconta la moglie riguardo l‘attacco di cuore di suo marito Alan, “ma dopo un paio di minuti mi disse di poter continuare“.

Alan Mowatt è stato portato solo a fine esibizione in ospedale, dove resta sotto osservazione. I medici non escludono di dover impiantare un bypass al cantante scozzese, che aveva aiutato la piattaforma NHS nella raccolta fondi per autofinanziarsi di fronte la dura crisi generata dal Coronavirus.