Colpito network di pirateria pay tv. 700mila utenti oscurati

Gci

Roma, 18 set. (askanews) - Mannaia contro la diffusione degli accessi pirata alle tv a apagamento. Oltre 100 militari del Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza stanno eseguendo, in queste ore, una vasta operazione nei confronti della più rilevante organizzazione clandestina mondiale responsabile di quella che gli inquirenti hanno individuato come una "capillare diffusione illegale via Internet delle emittenti televisive a pagamento, le cosiddette IPTV (Internet Protocol Television)".

Una operazione che, fino ad ora, ha portato al sequestro e all'oscuramento della nota piattaforma informatica Xtream Codes con oltre 700 mila utenti online inibiti all'utilizzo di questo mezzo pirata.

Sono, invece, dino ad ora 8 gli ordini europei di indagine nei confronti di una Associazione a delinquere a carattere trasnazionale emessi dalla Procura della Repubblica di Napoli ai quali sono eseguiti simultaneamente in Olanda, Francia, Grecia, Germania e Bulgaria con numerose perquisizioni per smantellare l'organizzazione e sequestrare i rilevanti proventi illeciti.