Coltivavano piantagione di cannabis, 2 arresti nel Siracusano

Xpa
·1 minuto per la lettura

Palermo, 29 lug. (askanews) - Due persone sono state arrestate dai carabinieri di Siracusa con l'accusa di gestire una piantagione di canapa indiana costituita da circa 200 piante di altezza compresa tra i 50 cm e i 2,5 metri. I militari dell'Arma, impegnati in un servizio di rastrellamento lungo le sponde del torrente Mulinello, insospettiti della presenza in un terreno incolto di un viottolo ben delineato, lo hanno percorso ritrovandosi in uno slargo dove, nascosti dalla vegetazione spontanea, vi erano le piante di cannabis, disposte in filari. Mentre eseguivano il sopralluogo, i militari hanno sentito delle persone parlare ed avvicinarsi, quindi nascosti in mezzo alle piante hanno visto materializzarsi i due soggetti che, non accortisi della presenza delle forze dell'ordine, hanno cominciato ad irrigare le piante con un rudimentale sistema costituito da tubi in pvc. I due, colti di sorpresa, sono stati immediatamente arrestati. Oltre alle piante ed al sistema di irrigazione, i carabinieri hanno sequestrato l'attrezzatura agricola e il concime utilizzati per la coltivazione della piantagione. Le piante sono state estirpate e distrutte sul posto, mentre i due arrestati sono stati posti agli arresti domiciliari.